Chi siamo

Un vortice di luce e suoni crea un miraggio lontano, una figura che danza all’orizzonte viene verso di me. Il suono delle sue cavigliere è quello di foglie secche agitate dal vento, profumo di fiori ed aqua di cascata che scorre lontano. Verso la terra che è solo deserto di polvere e sabbia. Sei tu donna iraniana di travolgente bellezza che vesti il mio corpo della tua polvere d’oro dopo che hai rubato il mio cuore. 
Tito Anisuzzaman

Siamo un gruppo di giovani bengalesi che vivono in Italia, amiamo la nostra terra di origine ed è nostro obiettivo far conoscere al mondo le nostre tradizioni e la nostra cultura. Sognamo un mondo pacifico e a misura d’uomo.

Vogliamo migliorare la nostra convivenza quotidiana in Italia confrontandoci con tutti per creare una società più equa.

I nostri obbiettivi:

  • Promuovere la cultura bengalese.
  •  Difendere i diritti dei lavoratori, delle donne e dei bambini.
  •  Conoscere le altre culture per valorizzare le diversità.
  •  Agire contro ogni tipo di violenza e discriminazione.
  •  Contribuire a rendere la società dove viviamo più moderna ed equa.
  •   Favorire l’integrazione tra i popoli.

L’Associazione Culturale del Bangladesh di Arezzo da molti anni si occupa anche dell’accoglienza dei richiedenti asilo e dei profughi.

In questo momento ( maggio 2017) accogliamo 40 persone provenienti dal Nord-Africa e impieghiamo circa 10 operatori e operatrici nelle varie attività associative.

Stiamo, inoltre, definendo alcuni accordi con ONG, Associazioni ed Enti Locali per avviare progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo in Bangladesh e in altri paesi del Sud del mondo.

আরেজ্জো বসবাসরত আমরা তরুণ বাংলাদেশী . আমাদের স্বদেশ প্রেম,সংস্কৃতি,ধর্ম নিরপেক্ষতা, ঐতিহ্যকে বিশ্বের সামনে তুলে ধরা এবং আমাদের সম্পর্কে ইতালিবাসীদের  সচেতন করা। আমরা চাই একটি শান্তিপূর্ণ বিশ্ব, এখানে প্রতিটি মানুষের তার স্বপ্ন, অধিকার ও স্বাধীনতা নিয়ে বেচে থাকা।আমরা আমাদের সুখ , দুখ, আনন্দ, ভালবাসা নিজেদের মাজে বিনিময়ে এর মাধমে পুরো ইতালিতে একটি নতুন, মূলটিকুলতুরালে নিষ্ঠ সমাজ তৈরিতে আমাদের দৈনন্দিন জীবনযাত্রা ও আমাদের ভবিস্যত প্রজন্মের উন্নয়ন এর লক্ষে কাজ করছি । 

 আমাদের উদ্দেশ্য:

আমাদের সংস্কৃতি প্রচার করা.

শ্রমিক, নারী ও শিশুদের অধিকার রক্ষা করা.

অন্যান্য সংস্কৃতির বৈচিত্র্য সম্পর্কে জানা.

সহিংসতা এবং বৈষম্যমূলক সব ধরনের আইনের বিরুদ্ধে সোচ্চার প্রতিবাদ করা .

আমাদের দৈনিন্দিন জীবন ও আমাদের নতুন প্রজন্মকে আরো আধুনিক এবং ন্যায়সঙ্গত করা ।

 

Ogni popolo ha un concetto suo del bene e del male e un bene e un male suoi propri. Quando molti popoli cominciano ad avere in comune
i concetti del bene e del male, i popoli si estinguono, e allora la stessa distinzione tra il male ed il bene comincia a cancellarsi e sparire.
Dostoevskij, I Demonî

 

Io sono un essere vivente, vorrei volare come un’aquila, libera, sopra la terra, nel celo, vorrei assaporare il profumo dell’estate e dell’autunno e vorrei conoscere il mondo, l’umanità cosi pura, vorrei tanti amici, camminare per la strada liberamente, senza gli sguardo inquietanti e senza pregiudizi, vorrei giocare allo stesso gioco a cui giocano tutti, vorrei cantare ad alta voce l’inno “Fratelli d’Italia”, come lo vedo spesso fare in tante situazioni, voglio vestirmi con un costume di carnevale, quando vado a scuola vorrei che il mio compagno di banco mi facesse un sorriso, ma spesso non accade questo, e trovo
uno sguardo strano, un sorriso finto, mi guardano come un estranea, bisbigliano su dì me, non capisco. Cerco dì guardare me stessa, di conoscermi meglio, cerco qualche difetto dentro di me, ma no lo trovo, io sono un essere vivente come loro. Allora cerco di trovare nella mia mente, quale potrebbe essere la differenza tra di noi, io sono nata qui, questa è la mia città, questo è il mio quartiere, questa è la mia casa, sono cresciuta qui, la mia terra, il mio giardino, la mia gatta, la strada che percorro i tutti giorni. Io non so che significa straniero perche mi chiamano straniera, perche nei miei documenti c’è
scritto “cittadina straniera”. Se la mia famiglia è venuto da un altro paese cosa c’è di male? Che colpa ho io? L’Italia è la mia nazione e la difendo se ne sento parlare male anche se, amici miei, oggi sono qui per chiedere a voi perche non sono italiana?
Tito Anisuzzaman

Copyright © 2015 Ass. Cult. del Bangladesh promozione sociale All rights reserved.
Tutti i diritti Riservati - E' vietata la riproduzione, anche parziale, di testi e immagini.
Ass. Cult. del Bangladesh promozione sociale
Sede legale: Via Beato Angelico 1 Sede operativa: Via Roma 18 - 52100 Arezzo (AR) - Italy - CF. 92052260517 PI. 02184730519 E-mail: info@bangladesharezzo.com
Created by: Gellus Soluzioni